Feeds:
Articoli
Commenti

*************************************************************************************

 

Dal quaderno di appunti del Gatto-Cane: Verso il Puy Ta Cuxlejaltic, il CompArte di Danza ed il Secondo Incontro Internazionale delle Donne che Lottano.

 

IMMAGINI DELLA ROTTURA DELL’ACCERCHIAMENTO I

IMMAGINI DELLA ROTTURA DELL’ACCERCHIAMENTO II

Raul Zibechi: La sconfitta della contrainsurgencia sociale

Luis Hernadez Navarro: Un sogno che abbracci il mondo. L’espansione dell’autonomia zapatista su nuovi territori smentisce le voci della presunta diserzione delle sue basi sociali come risultato dei programmi assistenziali del governo

  

SUBCOMANDANTE INSURGENTE MOISES: ABBIAMO ROTTO L’ASSEDIO. L’EZLN ANNUNCIA L’ESPANSIONE DEI TERRITORI SOTTO LA SUA INFLUENZA E LA CREAZIONE DI NUOVI CARACOLES, 16 IN TOTALE, E MUNICIPI AUTONOMI.

***

Sonata per violino in sol minore: DENARO

Adagio-Molto Allegro in mi minore: Una possibile realtà.

Ouverture: La realtà come nemica

Entra in scena la spalla

*************

AZIONE URGENTE – CENTRO DEI DIRITTI UMANI FRAY BARTOLOME DE LAS CASAS

Privazione Arbitraria della Vita di Filiberto Pérez Pérez durante un attacco armato. Persiste il rischio di vita nelle comunità tsotsil degli Altos del Chiapas

 Il Centro dei Diritti Umani Fray Bartolomé de Las Casas (Frayba) esprime la sua preoccupazione per il rischio di vita in cui si trova la popolazione del popolo tsotsil delle comunità della zona di confine di Aldama-Chenalhó, Chiapas, Messico. Il 27 luglio 2019 in un attacco armato è stato ucciso Filiberto Pérez Pérez originario di Tabak, di 23 anni. Firma la petizione del Frayba: https://bit.ly/2K0qYWG

**********

 

Andrea Cegna: Obrador un anno dopo ‎

Christian Peverieri: Messico un anno dopo: dov’è il “cambiamento”? Bilancio di un anno di presidenza di Andrés Manuel López Obrador

 

Convocazione del CNI-CIG ed EZLN alla CAMPAGNA PER LA VITA, LA PACE E LA GIUSTIZIA NELLE MONTAGNE DI GUERRERO

 

Intellettuali, organizzazioni e gruppi solidali nel mondo preoccupati per la crescente attività militare nelle comunità zapatiste

Intellettuali ed accademici del Messico e di altri paesi del mondo, insieme ad organizzazioni e gruppi solidali, firmano una lettera per chiedere al Governo del presidente Andrés Manuel López Obrador la sospensione della militarizzazione nei territori dove stanziano le comunità dell’Esercito Zapatista di Liberazione Nazionale. Nella missiva firmata, tra gli altri, da Noam Chomsky, dal sociologo Boaventura de Sousa Santos, da Juan Villoro, Eduardo Matos Moctezuma, Javier Sicilia, esprimono la loro preoccupazione per lo spiegamento militare nelle zone di influenza zapatista.

Luis Hernández Navarro:  demoni chiapanechi

COMUNICATO DEL CNI-CIG E DELL’EZLN SULLA VIOLENZA SCATENATA CONTRO I POPOLI ORIGINARI

STOP ALLA GUERRA NARCOPARAMILITARE CONTRO IL CIPOG-EZ

Comunicato urgente del CNI-CIG ed EZLN

1994: Carlos Salinas de Gortari invia tre quarti dell’esercito federale in Chiapas, bombarda indiscriminatamente le comunità indigene ed uccide civili ed insorti con il colpo di grazia.
1995: Ernesto Zedillo Ponce de León finge il dialogo mentre tenta di assassinare la Comandancia Generale dell’EZLN e crea gruppi paramilitari responsabili di massacri e sfollamenti.
2001: Vicente Fox Quesada, simula il ritiro di postazioni militari mentre ne rinforza altre.
2008: Felipe Calderón Hinojosa tenta di montare una provocazione con l’incursione dell’esercito federale nel Caracol della Garrucha.
2012: Durante il mandato de Enrique Peña Nieto le Giunte di Buon Governo diffondono centinaia di denunce di vessazioni, espropri e repressioni. In questo contesto, il 2 maggio 2014 il Maestro Galeano viene assassinato dai paramilitari.
2019: Con l’arrivo di Andrés Manuel López Obrador al governo federale, si incrementano pattugliamenti, sorvoli e la presenza militare.

Ogni sei anni la guerra contro le comunità indigene zapatiste ha avuto diversi nomi e volti, la classe politica ed i gruppi di potere passano, la resistenza e la ribellione perdura e fiorisce. Il lopezobradorismo sbaglia se pensa che le compagne ed i compagni zapatisti siano soli. I progetti capitalisti e neoliberali, come il Treno Maya, non passeranno.

#JornadasPorLaVidaEZLNyCNI #NosotrxsConElEZLN #NosotrxsConElCNI

Gilberto Lopez y Rivas: Per la vita e contro la guerra nelle comunità zapatiste

 

Contralínea: La Guardia Nazionale e i territori zapatisti

 

Luis Hernandez Navarro: La morte interminabile 

Tra il 2 e il 4 maggio sono stati assassinati tre attivisti indigeni. Il primo era Telésforo Santiago Enríquez, zapoteco di San Agustín Loxicha. Gli altri due, José Lucio Bartolo Faustino e Modesto Verales Sebastián, erano nahua di Guerrero. Sono gli ultimi di un macabro corollario di corpi senza vita di decine di attivisti sociali poveri, ambientalisti, educatori popolari e comunicatori legati a radio comunitarie.

COMUNICATO DEL CNI-CIG E DELL’EZLN SUL VILE SEQUESTRO E SULL’UCCISIONE DEI COMPAGNI DEL CONSIGLIO INDIGENO E POPOLARE DI GUERRERO – EMILIANO ZAPATA.

*******

Luis Hernandez Navarro: 1994, la serie

Il coraggio degli indigeni ribelli del sudest fece deragliare il treno del progetto di modernizzazione del presidente Carlos Salinas de Gortari che, fino a quel momento, sembrava imbattibile.

*******

 

 Frayba – Chiapas: lo Stato Messicano incrementa la militarizzazione nei territori zapatisti. A 5 mesi del governo di Andrés Manuel López Obrador si intensifica la strategia contrainsurgente contro le Basi di Appoggio dell’EZLN.

******

 La (impossibile) geometria del potere in Messico – Subcomandante Marcos – Giugno 2005

Se Carlos Salinas de Gortari fu il governante esemplare esecutore della distruzione neoliberista in Messico, López Obrador vuole essere il paradigma dell’esecutore del riordinamento neoliberista (…) Questo è il suo progetto (…) La sua proposta è riempire DALL’ALTO E PER QUELLI IN ALTO il vuoto provocato dall’ecatombe neoliberista (…)

 

Gustavo Esteva: Il secolo di Zapata

Messaggio dell’Esercito Zapatista di Liberazione Nazionale alle popolazioni di Morelos nei 100 anni dell’assassinio del Generale Emiliano Zapata

L.H. Navarro: da Zapata a Zapata

Andrea Cegna: 100 anni di Viva Zapata!

******

Declaración final del encuentro de la Red Europazapatista. Madrid, 30 de marzo del 2019

La Rete Europea Zapatista protesta di fronte all’Ambasciata Messicana di Madrid ed esprime il suo sostegno allo zapatismo

*****

COMUNICATO DEL CONGRESSO NAZIONALE INDIGENO E CONSIGLIO INDIGENO DI GOVERNO E DELL’ESERCITO ZAPATISTA DI LIBERAZIONE NAZIONALE SULLA NUOVA SIMULAZIONE DI CONSULTAZIONE PER IMPORRE MEGA PROGETTI NELL’ISTMO DI TEHUANTEPEC

CONVOCAZIONE ALLE GIORNATE DI LOTTA “ZAPATA VIVE, SAMIR VIVE, LA LOTTA CONTINUA” A 100 ANNI DALL’ASSASSINIO DEL GENERALE EMILIANO ZAPATA SALAZAR

SAMIR VIVE, LA LOTTA CONTINUA!

PRONUNCIAMENTO DELLA TERZA ASSEMBLEA NAZIONALE DEL CONGRESSO NAZIONALE INDIGENO, CONSIGLIO INDIGENO DI GOVERNO ED EZLN

Gilberto López y Rivas: La vita non si negozia, la morte non si consulta

Comunicato del #CNI #CIG #EZLN sull’omicidio del compagno Samir Flores Soberanes

 

A: le donne che lottano in tutto il mondo. Da: le donne zapatiste.

Ti mandiamo un saluto come le donne in lotta che siamo, a nome delle donne zapatiste. Quello che vogliamo dire o informare è un po’ triste perché ti diciamo che non saremo in grado di fare il II° Incontro Internazionale delle Donne che Lottano, qui nelle nostre terre zapatiste, questo marzo 2019. Le ragioni per cui non possiamo, può essere che forse le conosci già, e se no allora ti raccontiamo un po’.

 

La Giunta di Buon Governo Corazón Centrico de los Zapatistas delante del Mundo, con sede in Oventik, Chiapas, ha diffuso un rapporto con le prove di gravi violazioni dei diritti umani nei confronti della popolazione appartenente ai popoli originari delle città di Aldama e Chenalhó. Nella relazione si riportano 25 persone assassinate e più di 14 feriti. La Giunta di Buon Governo Zapatista ritiene il governo responsabile del conflicto tra Aldama e Chenalhó.

*******

Partecipa alle Brigate Civili di Osservazione del Centro dei Diritti Umani Fray Bartolomé de Las Casas, Chiapas, Messico

https://frayba.org.mx/solidaridad/         https://frayba.org.mx/

******

Centro per i Volontari JUNAX – San Cristóbal de Las Casas, Chiapas, Messico

https://junax.org.mx/https://chiapasbg.com/2019/03/18/centro-di-voluntari-junax/

******

Claudio Albertani: Venticinque anni fa, la ribellione indigena del Messico – Grandezza e limiti dell’esperienza zapatista

L.H. Navarro: Radiografia chiapaneca  nella 4T

Peter Rosset: Per comprendere la violenza antizapatiata

¡NO ESTÁN SOLOS! Comunicado a los 25 años del levantamiento zapatista

Intellettuali a sostegno dell’EZLN

PAROLE DEL CCRI-CG DELL’EZLN AI POPOLI ZAPATISTI  NEL 25° ANNIVERSARIO DELL’INIZIO DELLA GUERRA CONTRO L’OBLIO

Comunicato del Congresso Nazionale Indigeno e del Consiglio Indigeno di Governo per il 25° Anniversario dell’insurrezione armata dell’Esercito Zapatista di Liberazione Nazionale

 

 Gustavo Esteva: Come trasformare senza violenza

Gilberto López Y Rivas: 25 anni di lotta anticapitalista

Luis Hernandez Navarro: Bertolucci nella Lacandona

****************************************************************************************

Hermann Bellnghausen: Le vittorie dell’EZLN

25 anni dell’EZLN: Lo zapatismo è vivo e può reagire ai megaprogetti di AMLO

***********

Messico – “Il desiderio di cambiare di milioni di messicani dovrà confrontarsi con la rete di interessi concordata da López Obrador”

Per comprendere cosa significhi l’arrivo di Andrés Manuel López Obrador alla presidenza del Messico e le sfide del governo e del paese in questi nuovi prossimi sei anni, Horizontal ha diffuso questo questionario tra intellettuali e analisti. Riportiamo le risposte di Luis Hernández Navarro, coordinatore della sezione “Opinión” de La Jornada ed uno dei più attenti osservatori della politica messicana. Crediamo che sia una delle analisi più lucide lette negli ultimi tempi dove, spesso a sproposito, si è voluto leggere nella elezione di AMLO una ripresa del cammino di quella “sinistra” latino americana che invece ha mostrato tutti i suoi limiti negli ultimi anni.

Luis Hernández Navarro: Bastone di comando e neoindigenismo

****

Italia – “Hablar colores – Parlare a colori” del Subcomandante Galeano

Arriva dalle Montagne del Sud Est Messicano in Italia il nuovo libro di racconti del Subcomandante Galeano.
Come il volume uscito nel 2017 “Ci sarà una volta – Habrà una vez“, i racconti gravitano attorno a Defensa Zapatista, bambina indigena zapatista. Attorno a lei si muovono nuovi e vecchi personaggi: dal detective zapatista Elias Contreras al Gato-Perro, a Pedrito fino a Sherlock Holmes con il fidato Watson. Sullo sfondo la complessa semplicità dell’autonomia zapatista, l’incessante cammino delle comunità indigene nel costruire il loro presente di cambiamento, senza smettere di analizzare in profondità i meccanismi del potere, di quello che sta “in alto” e vive sfruttando “il basso”, la natura, il pianeta.

****

Subcomandante Marcos: La storia delle domande – dicembre 1994

*****

 

Christian Peverieri: L’unica “verità storica”: Ayotzinapa crimine di stato

imagesCAMNOPD6

Notizie e approfondimenti alla pagina dedicata: https://chiapasbg.com/ayotzinapa-crimine-di-stato/

 NI VIVOS NI MUERTOS  Documentario sui desaparecidos in Messico  di Federico Mastrogiovanni e Luis Ramírez Guzmán

 

******************

Luca Martinelli: Messico, sfollati interni come in tempo di guerra civile

330.000 persone vivono come sfollati interni in Messico. Numeri da guerra civile, che fanno scricchiolare l’immagine di una “normale” democrazia che si prepara a scegliere il proprio presidente nelle elezioni del 1° luglio. Ecco cosa sta succedendo nel Paese dove la sicurezza è ancora miraggio di pochi.

****

12 Donne nell’Anno 12 (il secondo della guerra)

Lei arriva l’8 marzo col volto cancellato, col nome nascosto. Con lei arrivano migliaia di donne. Ne arrivano sempre di più. Decine, centinaia, migliaia, milioni di donne in tutto il mondo ricordando che c’è ancora molto da fare, ricordando che bisogna lottare ancora molto. Perché risulta che la dignità è contagiosa e sono le donne le più propense ad ammalarsi di questa scomoda malattia… Questo 8 marzo è un buon pretesto per ricordare e dare la loro dimensione alle insorti zapatiste, alle zapatiste, a quelle armate e non armate.

*******

Violenza Estrema in Messico

Il Messico turistico lontano dal Messico reale

untitled

#MéxicoNosUrge – Firmate questo appello, come hanno fatto, tra molti altri, i Wu Ming, Dario Fo, Erri De Luca, Paolo Flores d’Arcais, Roberto Saviano, Paco Ignacio Taibo II

Gli omicidi del fotogiornalista Rubén Espinosa, dell’attivista Nadia Vera, della studentessa Yesenia Quiroz Alfaro e di altre due donne che si trovavano con loro, Nicole Simon e Alejandra, avvenuti a Città del Messico, venerdì 31 luglio scorso, ci impongono di non rimanere in silenzio. Dinanzi alla condizione che vive chi vuole denunciare la situazione che subiscono milioni di persone in un paese, il Messico, che l’Italia e l’Unione Europea riconoscono soltanto come importante socio commerciale, rimanere in silenzio sarebbe una forma di complicità.

Testo dell’appello

Per aderire scrivere a mexiconosurge2015@gmail.com

Seguiteci su www.facebook.com/mexiconosurge

Video Denuncia

******************************************************************* 

Subcomandante Marcos “LA IV GUERRA MONDIALE È COMINCIATA”

  • Scritto nel 1997 è una descrizione del mondo della globalizzazione che allora dispiegava tutto il suo ottimismo consumistico e completava la conquista del pianeta. Guerre e crisi perfetta (che mescola crisi ambientale e sociale, economica e finanziaria) sono prefigurate in modo preciso, con le conseguenze, catastrofiche, che il capitalismo mondializzato aveva messo in moto.


1° GENNAIO 1994 – AGOSTO 2014 CRONOLOGIA DI UNA GUERRA SOCIALE


I DICHIARAZIONE DELLA SELVA LACANDONA

II DICHIARAZIONE DELLA SELVA LACANDONA

III DICHIARAZIONE DELLA SELVA LACANDONA

IV DICHIARAZIONE DELLA SELVA LACANDONA

V DICHIARAZIONE DELLA SELVA LACANDONA

VI DICHIARAZIONE DELLA SELVA LACANDONA

 

Il Subcomandante Marcos mostra chi c’è dietro il passamontagna

(qui in italiano)

2 Risposte

  1. su 18 febbraio 2019 a 18:31 | Rispondi Pedro Montalvo Piedra

    Saludos

    En este sitio pude consultar: PARTICIPACION DE LAS MUJERES
    EN EL GOBIERNO AUTÓNOMO
    Cuaderno de texto de primer grado del curso de
    “La Libertad según l@s Zapatistas”

    Para fines educativos agradecería mucho el contacto con las/los autores del texto para pedir autorización para su uso y publicación de fragmentos en proyectos de la UNAM.

    Mi piace



Comments RSS

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: